Oggi sono nel quartiere Pozzo Strada per mostrarti una nuova operazione immobiliare fatta da Mattia Gatti, un immobile che ha acquistato, ristrutturato e  in questo momento è in fasi di finitura di ristrutturazione e tra poco verrà messo in vendita.

Andiamo a dare un’occhiata:

G.”Allora, SD Capital, manutenzione straordinaria, questo è il nostro alloggio. Ciao Matti. Ti vedo dentro questo bagno gigante, raccontaci un po’ l’intervento che hai fatto all’interno di questo immobile. Magari partiamo proprio dal bagno.”

M.”Il bagno è rimasto qua, dov’era prima, semplicemente abbiamo spostato un po’ la parete, l’abbiamo allargata, infatti qui abbiamo 1.65 m circa , 1.70 m di dimensioni, la doccia è divenuta enorme, gigantesca, abbiamo sostituito gli infissi”

G.”Qui hai messo a mosaico il pavimento. E’ un po’ più chiaro rispetto a quello dell’altro alloggio, vero?”

M.”No, è sempre lo stesso. L’altro forse perché non è vicino alla finestra e sembra più scuro.”

G.”Quindi doppi lavandini con la mensola di legno, lavatrice.”

M.”Inizialmente si voleva fare una spalletta qua per separare ma così mi sembra di dare un pochino più di apertura e mi piace di più.”

G.”Mi sembra che volevi modificare anche il portoncino di ingresso, se non sbaglio”

M.”Sì. Il portoncino in questo momento apre in questo modo, quindi quando ci sarà la porta si entrerà sulla porta quindi facciamo un ingresso che invece si apre in questo modo, in modo che quando si apre per lo meno si va in una zona dove non c’è la parete davanti e si va nella zona giorno”

G.”Ok, perché qui non abbiamo ingresso direttamente sulla zona giorno ma direttamente abbiamo questo corridoio, giusto?”

M.”Abbiamo questo corridoio, qua abbiamo dovuto tirar su un paio di pareti perchè c’è un piccolo ripostiglio che poi vedremo nell’altra camera, qua invece abbiamo fatto dei ripiani perché all’interno di questa parete c’è il tubo dei riscaldamento che passa e non potevamo legarlo all’interno della parete per un problema di pressione, non poteva fare troppe curvature e l’abbiamo lasciato qua dentro e comunque anche esteticamente è molto carino.”

G.”Andando avanti?”

M.”Andando avanti cosa è cambiato: qua il corridoio c’era anche prima, abbiamo lasciato l’impatto originale; andando avanti arrivava fino oltre quella parete che vediamo, a destra si andava verso la zona giorno con cucina e a sinistra si andava nella prima camera; mentre da questa parte qui si entrava nella seconda camera. Poi abbiamo chiuso disimpegnando questa zona dalla quale si accede alla prima camera, nella zona notte”

G.”Qua praticamente c’è questo disimpegno però senza porta, mi sembra di capire.”

M.”Senza porta, sì”

G.”Ok, entriamo nella prima camera, disimpegno, prima camera…”

M.”Questa è la prima camera che è più piccola, con una finestra che da’ direttamente sul cortile. Abbiamo sostituito ovviamente anche i radiatori . Questa qua è la nicchia di cui parlavamo prima, dato che la camera era un po’ piccola, per darle un po’ di spazio c’è questa piccola nicchia in cui si può mettere un armadio su misura piuttosto che una piccola cabina armadio, poi uno se l’aggiusta un po’ come preferisce, però qui c’è uno spazio in più, dato che non è molto grande.”

G.”Sì, è stretta ma è abbastanza profonda, quindi è uno spazio che si può utilizzare molto bene.”

M.”Da questa parte si va nella seconda”

M.”Mancano un po’ di dettaglia ma questa stanza è decisamente più grande rispetto all’altra”

G.”Quindi hai messo legno dappertutto”

M.”Tutto quanto legno sul pavimento. Qua c’è la cabina armadio”

G.”E’ molto bella questa cabina armadio, è molto grande”

M.”Molto grande. Di qua abbiamo invece la finestra che da’ sul balcone. Ovviamente qui abbiamo il dettaglio della luce, in previsione di mettere un materasso, un letto da questa parte, in previsione che gli armadi vadano da quella parte”

G.”Sì, penso che gli armadi vadano da quella parte, qui il letto”

M.”Qui abbiamo predisposto la televisione così si mette qua il televisore, di fronte il letto.”

G.”Poi abbiamo il balconcino interno cortile da questa parte”

M.”Esatto. Un po’ disordinato in questo momento”

B.”Beh ci sono ancora i lavori in corso, è normale che sia così. Poi cosa c’è ancora da vedere?”

M.”Dall’altra parte andiamo nella zona giorno”

G.”Quindi hai disimpegnato tutta la zona notte all’interno cortile e tutta la zona giorno verso il corso, perché noi siamo su Corso Peschiera”

M.”Qui siamo su corso Peschiera e la pecca è stata quella di non riuscire a fare un ingresso nella zona living soggiorno, di contro siamo riusciti a creare una zona giorno che mi piace moltissimo, bella grande, direttamente sul corso. Ha praticamente il sole tutto il giorno perché l’esposizione dovrebbe essere est.”

G.”Qui abbiamo il corso, vediamo un secondo: corso Peschiera e mi sembra che abbiamo anche un po’ di vista perché da una parte si vede la collina e dall’altra parte ci sono le Alpi. Quindi una zona giorno molto grande, hai fatto l’angolo cottura angolare”

M.”Sì qui è pensato come soggiorno – cucina, ci sono già i rivestimenti e tutto quanto. Come dicevo mancano ancora un paio di dettagli come ad esempio il battiscopa che ancora deve essere terminato”

G.”Allora Mattia, raccontami i parametri economici di quest’operazione: a quanto abbiamo preso l’immobile?”

M.”L’immobile l’abbiamo acquistato…abbiamo fatto una proposta a 90 mila euro, rifiutata e rilanciata dalla proprietà a 93 mila e ci stavamo tranquillamente lo stesso perché avevamo un margine di 5 mila euro e l’abbiamo preso a 93 mila.”

G.”Ok, acquistato a 93 mila, ristrutturato integralmente, a quanto siamo in vendita?”

M.”Siamo in vendita a 189 mila”

G.”Stanno andando abbastanza bene le visite?”

M.”Per adesso, ho visto l’altro giorno l’agente immobiliare che mi ha fatto vedere i tabulati che ha fatto e siamo circa intorno ai 90-95 appuntamenti nell’arco di un paio di mesi, quindi c’è molto interesse”

G.”C’è molto interesse anche perché siamo a un piano alto, la zona è buona e quindi ci sono buone prospettive. Bene, vi faremo vedere il prossimo video nel momento in cui avremo trovato l’acquirente e sarà conclusa l’operazione ci vediamo presto, ciao.”