Come stabilire quanto offrire per un immobile

Come stabilisci quanto offrire per un immobile? Se dovessi fare questa domanda a un investitore di breve periodo, che acquista per rivendere, ti darebbe una risposta; se lo chiedessi a un investitore di lungo periodo che acquista per mettere a reddito, te ne darebbe un’altra. Infine, se lo chiedessi a un utilizzatore finale, che acquista per andarci a vivere, ti risponderebbe in modo ancora differente. La cosa interessante è che andando ad analizzare anche soltanto la tipologia dell’investitore a breve termine, quindi ponendo la domanda solo a chi acquista per rivendere, riceveresti risposte differenti.
Questo avviene perché alcuni fanno investimenti basandosi sul metodo; altri lo fanno a sensazione, altri ancora osservando solo le potenzialità e ignorando i difetti.
Immagino ora la tua espressione e la domanda che vorresti farmi: ma se tutto è il contrario di tutto, allora come devo fare per stabilire quanto offrire? La mia risposta è: solo tu puoi stabilire quanto offrire, in base al tuo angolo di speculazione e alle tue attitudini imprenditoriali.

Questi sono tre suggerimenti che applico per stabilire la dimensione delle mie offerte immobiliari:

1) Utilizza un metodo. Le condizioni e le tipologie dell’immobile saranno diverse, le persone e le negoziazioni saranno diverse ma se utilizzerai un metodo avrai con te una bussola che ti darà sempre la direzione da seguire.

2) Stabilisci il prezzo di vendita. La cosa principale prima di formulare un’offerta è stabilire il corretto prezzo attuale di vendita. Non dedicare il giusto tempo e la giusta attenzione a questa attività equivale a guidare bendati e poi si finirebbe fuori strada.

3) Offri quanto resta. L’approccio che utilizza è veramente molto semplice: dopo aver stabilito il prezzo di vendita, sottraggo tutti i costi, l’utile che intendo ottenere e ciò che rimane lo offro. In questo modo, se il venditore accetta, so esattamente quanto guadagnerò da quell’operazione; se invece rifiuta cercherò un’altra opportunità. Del resto, come saprai, l’affare si fa quando si compra e non quando si vende.

Come sempre, spero che le informazioni che ho condiviso con te possano esserti in qualche modo utili nella tua attività di investitore immobiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.