Oggi rispondo a Enzo di Taranto che durante la camminata immobiliare mi ha fatto questa domanda:

E. “Una parte fondamentale per diventare investitore immobiliare è individuare la micro zona, ma questa quanto micro deve essere? E quali caratteristiche fondamentali deve avere?”

G. I parametri da tenere in considerazione per poter stabilire la propria micro zona sono diversi. Partiamo dal presupposto che è necessario operare all’interno di una città. Detto questo i due suggerimenti che mi sento di darti per scegliere al meglio la tua zona sono:

1) Scegli un’area dove ci sono un minimo di 200 immobili da visitare, tra tutte le tipologie all’interno, e un massimo di 300. Non più di 300 e non meno di 200 perché se troverai una zona con più di 300 immobili all’interno probabilmente stai valutando una zona troppo grande, se invece stai cercando in una zona che non ha almeno 200 immobili a disposizione, stai cercando in una zona troppo piccola.

2) Assicurati che all’interno di quell’area ci siano volumi di compravendita e che la zona sia richiesta. Normalmente all’interno delle città le zone che hanno queste parametri sono: quelle del centro, quelle vicino alle università o quelle vicino agli ospedali.

Se ritieni che l’argomento di questo video sia stato di tuo interesse puoi mettere “mi piace” per permettere a Enzo di passare una giornata di trading immobiliare insieme a me.

Spero che le informazioni che ho condiviso con te possano esserti in qualche modo utili nella tua attività di investitore immobiliare.