Buongiorno a tutti. Eccoci qua “live” per parlare di un argomento che mi sta molto, molto a cuore, parlo dell’evento nazionale, il primo evento che facciamo noi di SpecchioDinamica, tutta la community insieme finalmente si ritrova…

 

Angelo Capalbo Ghelli Filmmaker:Giuseppe sto arrivando.”

A.C. “Ragazzi ora andiamo dentro, proseguiamo con le riprese B-Roll fighe del Ronin!”

A.C. “Ragazzi mi trovo qui nell’hotel dove c’è l’evento di Giuseppe Gatti per quanto riguarda SpecchioDinamica. 250 persone, veramente pienissimo, io non pensavo ci fossero così tante persone. Calcolate che si parla di immobiliare, quindi ovviamente è un argomento più di nicchia. Vi faccio vedere.

Ora hanno parlato di trust. C’è Giuseppe, hanno parlato di trust. Qui c’è Mattia, che dopo dovrà parlare in pubblico . Veramente un evento interessante perché sapete ragazzi che io faccio video però, comunque sia, l’immobiliare mi ha sempre affascinato, infatti io sono diciamo collaboratore ma soprattutto fan di Giuseppe, visto che mi sono sempre visto, da inizio anno, un sacco dei suoi video..”

Mattia Gatti: “Di chi stai parlando?”

A.C. “Del tuo babbo (papà). Allora Mattia, come sta andando?”

M.”Un po’ di agitazione però l’evento sta andando bene, sono contento, dai…”

A.C.”Tra quanto tocca a te?”

M.”Adesso c’è ancora una ragazza, c’è Erika e poi ci sono io infatti sto cercando di sbollire in qualche modo l’ansia…prima volta quindi…”

A.C.”In bocca al lupo!!”

M.”Grazie mille”

Giuseppe Gatti: “Vi vorrei parlare di una cosa, di quello che è stato questo progetto. C’è stato un periodo della mia vita nel quale le cose mi funzionavano molto, molto bene. Il mio ego ha iniziato a crescere in maniera esponenziale, pensavo di essere invincibile, pensavo di essere una persona che poteva fare tutto cio’ che voleva e quindi da lì a creare la prima impresa non c’è voluto nulla. Ma io non ero capace di fare questo. Apro la seconda e inizio a dire: ma gli agenti immobiliari non lavorano bene sui miei immobili, detto fatto: agenzia immobiliare! Ma non un’agenzia immobiliare con magari io e una persona, con 11 consulenti. In 2 anni è crollato tutto. Ho distrutto tutto. Ero in attesa del quarto figlio, unico in famiglia a lavorare, ho vissuto il periodo più buio e più brutto della mia vita.

Ho detto: devo cambiare regime. Grazie a lei, grazie al suo supporto perché la mia compagna, fortunatamente, mi è sempre stata vicino su tutto, avere una persone che ti sa stare al tuo fianco, ti sostiene anche quando fai delle cazzate pazzesche e ti fa sentire sempre forte, è veramente la chiave di tutto.

Ci sono soci, apro un’altra società, le cose funzionano, tutto quanto…ma avevo un disagio, un piccolo malessere, leggero. Una mattina succede questo: rimango un pochino a letto più del solito e arriva lui, Riccardo. Lui è un bambino molto fisico, è un bambino che non solo si appoggia con la testa quasi a incastrarsi dentro ma in quel momento capisco cosa mi mancava. Avevo bisogno della famiglia. Dall’oggi al domani decido di cambiare di nuovo tutto.

Lo devo fare in modo drastico, quindi brucio le navi. Dico ai miei soci:” Ok ragazzi non se ne fa più nulla”. Me ne vado, torno a casa, ne parlo con lei, cambio completamente vita ma non sapevo esattamente cosa sarei andato a fare. Nel momento in cui le cose sono tornate a essere apparentemente ok, cambio di nuovo tutto. Ho detto: mi sposto online. Non sapevo cosa andassi a fare, comunque vendo le società e inizio a cercare online e impatto con Marco Montemagno.

Qualcuno di voi conosce Marco Montemagno?

Entro in contatto con Marco e gli dico: Marco io vorrei portare la mia attività online, voglio lavorare da casa. Se ci pensate un investitore immobiliare che compra, ristruttura e vende immobili sul territorio come può passare online? E’ difficilissimo come concetto e lui mi dice: “Guarda Giuseppe tu inizia ogni giorno a pubblicare quotidianamente un video dove racconti il tuo dietro le quinte. Devi farlo con un taglio che possa portare valore alle persone. Prendo un bastone selfie, metto sopra il mio telefonino, perché se avessi aspettato di avere le luci, il microfono e tutto quanto non l’avrai mai fatto e registro il mio primo video.

Da lì vado avanti, quasi non mi sono più fermato però faccio un periodo di 30 giorni, più o meno, e inizio a ricevere un sacco di messaggi. Le persone mi dicono: “Giuseppe ma come si fa a fare quello?” Perché non era il formatore che dice quello che dovevi fare ma era la persona che faceva e ti diceva “ti mostro quello che faccio” e questo ha calamitato un sacco di persone, un sacco di messaggi continuamente. Torno da Marco e gli dico: Marco ma non posso passare la giornata… già non sapevo quello che avrei dovuto fare, mica posso passare la giornata a rispondere a queste persone, cioè mi fa anche piacere ma è diventato un mestiere, ne ricevo troppe. E lui mi dice:”Guarda, Giuseppe, apri un gruppo Facebook, metti una soglia economica” e io gli dico: guarda, non è possibile, nessuno sarebbe disposto a pagarmi per ascoltare quello che dico. Lui mi fa: “Non ti preoccupare, fallo”.

Una cosa importante, un suggerimento che voglio darvi: spesso mi è capitato di cercare la fonte dalla quale volevo le informazioni, perché questa fonte aveva ottenuto quello che io vorrei ottenere e poi una volta che l’avete in mano – no ma è meglio che la faccio così, io sono più figo, so come fare questa cosa – e poi finiva che la cosa non funzionava, ok? Credetemi, se avete trovato la persona giusta prendete la ricetta e applicatela al 100%. Io ho applicato la ricetta senza nemmeno stare a pensare ad altro e questo ha fatto sì che ad agosto 2016 faccio la prima call, la prima call nel gruppo a pagamento…”

Giuseppe Gatti:”E’ uno speaker a me vicinissimo, immaginate già chi possa essere. E’ un ragazzo molto giovane, è un ragazzo che ha fatto, per il mio punto di vista, nel settore immobiliare, numeri interessanti nonostante il pochissimo tempo che si occupa di questa attività. Ho cercato come mio modo di fare, cerco di mettere in difficoltà le persone, per permetterti di crescere, quindi li pongo davanti a situazioni tendenzialmente più grandi di loro e poi gli dico “se hai bisogno io ci sono, però vedi di farlo tu. Torna con un problema e con una soluzione. Potrebbe essere anche una soluzione sbagliata ma ci deve essere una soluzione, sennò il problema diventi tu, perché questo è. Serve per stimolare le persone a trovare una soluzione, che poi può essere anche sbagliata, perché magari non ha l’esperienza, magari non ha la conoscenza specifica della materia per poter trovare quel tipo di soluzione, però ci deve provare perché spesso pensano che tu sei li’ grazie al fatto che sei figlio di…in alcuni casi può essere vero ma non sempre. Io posso dirvi che Mattia sta dimostrando veramente quali sono le sue competenze e capacità. Quindi invito sul palco Mattia Gatti.”

Mattia Gatti:”Allora, come diceva Giuseppe, alias padre, dice che gli piace mettere in difficoltà le persone per tirare fuori il massimo delle loro capacità e c’è riuscito benissimo oggi, complimenti! Sto cominciando, ho cominciato da un anno, alti e bassi ma preferisco ancora considerarmi un aspirante investitore immobiliare. La prima slide ci parla di una poca predisposizione per lo studio e quindi ho cominciato ad alzarmi alle 4 del mattino per andare a lavorare al mercato. Lavoravo al mercato alle 4, è stato un periodo non semplice e infatti avevo una buona predisposizione per il lavoro perché loro hanno magari pensato “lo mandiamo a lavorare alzandosi alle 4, a farsi un mazzo così, gli tornerà la voglia di studiare…”

E’ stata la prima asta che mi sono giudicato, lavorando in DOMET, quindi oltre alla soddisfazione di quello abbiamo acquistato comunque un bilocale, saranno stati 40 mq per 8000 euro, zona brutta, per carità, ma un motorino. Siamo passati da facciamo un’operazione da 130-140 mila euro con un investitore di capitale, che non è cosa facile e siamo passati un bel giorno da questo a facciamo una raccolta crowdfunding? Va bene. Da quanto la facciamo? 1 milione e lì ho cominciato veramente a sentire la pressione, non che prima non si sentisse, per carità però io sono una persona molto di pancia, quindi quando sento tutta questa responsabilità mi pesa veramente tanto. Dunque ho cercato subito di darmi da fare e adesso su Torino, con il fondo SD capital sono riuscito a trovare 3 operazioni, di cui 2 stanno andando molto bene, sono quasi finite e una mi arriverà la proposta questo lunedì.

Uno dei problemi di questo lavoro, che ho notato è che ci sono agenzie che sono molto brave a farti acquistare un immobile al prezzo giusto però magari non sono altrettanto brave a rivenderlo al prezzo giusto. Questo è uno dei problemi che ho riscontrato nelle prime operazioni.”

 

 

Angelo Capalbo Ghelli Filmmaker:” Ragazzi, abbiamo finito la prima parte dell’evento. Ora un’oretta e mezza di pranzo, prima della pausa c’è stato l’ultimo intervento, quello di Mattia che è stato molto bello per vedere, appunto, il figlio, il padre assieme nello stesso palco. Quindi pranzettino e poi dopo seconda parte.”

A.C.”Giusto giusto due persone eh…salutiamo anche Andrea…”

A.C.”E’ Luca Ferrini, sta parlando di fisco…parlare di fisco è veramente, veramente importante. Adesso invece andiamo a cercare Giuseppe Gatti. Sono uscito perché ovviamente non potevo parlare. Vediamo, c’è caso che andandogli incontro lo vado a trovare. Eccolo, guarda chi sta arrivando…come sta andando Giuseppe l’evento?”

Giuseppe Gatti:”Molto bene, molto, molto bene. Oltre le aspettative, quindi siamo contentissimi. Parlavamo proprio ora, sembra che anche lui si stia convertendo all’immobiliare…”

A.C.”Anche io!”

 

Giuseppe Gatti:”Allora, siamo arrivati alla fine, è stato un evento straordinario, sono emozionatissimo. Non pensavo che innanzitutto arrivassero tutte queste persone perché alla fine sono arrivate 250 persone e sono arrivate più persone rispetto a quelli che erano i biglietti che abbiamo dato, perché siamo andati in soldout. Cosa è successo, che alcune persone comunque si sono imbucate, sono venute all’evento. Questo mi ha fatto piacere. 22 Speech sul palco sono stati veramente un numero incredibile, avevo una tensione e un’ansia assurda e invece ha funzionato tutto perché le persone sono state veramente trasportate. Abbiamo vissuto emozioni, abbiamo ricevuto contenuti e siamo stati tutti veramente molto bene. Spero che questa manifestazione si ripeta allo stesso modo anche l’anno prossimo e mi auguro che ci possano essere sempre più persone per condividere quello che siamo riusciti a trasferire e trasmettere oggi durante l’evento SpecchioDinamica 2018″

 

A.C.”Giuseppe possiamo…”

G.”Angelo è partito da Pisa per farci questo regalo e quindi dobbiamo celebrarlo”

A.C.”Volevo ringraziarti perché io sono un fan, ti ho scoperto a marzo 2018 in un webinar di Marco e avevo visto Giuseppe 2 anni fa e pensavo fosse un truffatore su Facebook ma perché ancora non ero interessato, il pregiudizio…vedevo uno con quei selfie stick, ma cosa fa…poi invece super fan, mi sono visto quasi tutti i suoi video quindi dopo aver approfondito mi sono affascinato al mondo dell’immobiliare”

G.”Noi ci sentiamo spesso anche su WhatsApp, gli chiedo consiglio e ci aiutiamo a vicenda”

A.C.”Grazie mille per l’evento, naturalmente molto bello. Ottimo cibo, ottima anche la location, le luci, non è una cosa scontata.”

G.”Abbiamo lavorato tanto su tutto e sono contento. Il cibo non ho fatto a tempo ad assaggiarlo però non sei il primo che mi ha detto che era discreto”

A.C”Top! Al prossimo evento”

G.”Grazie mille, ciao!”

 

Ideato e creato da Angelo Capalbo Ghelli Filmmaker

Ti interessa il mondo degli investimenti immobiliari?

Ho creato SpecchioDinamica, l'unica community per gli investitori immobiliari basata sulla pratica.

Clicca qui per saperne di più...