Oggi voglio parlarti di una parte relativa al Conto Economico: quella di stabilire quali sono i costi relativi all’imposta di registro e all’onorario del notaio.

Formulando diverse proposte immobiliari nel corso della settimana ho bisogno di avere rapidamente tutti gli importi da inserire all’interno del Conto Economico: a questo proposito ti descrivo quali sono i tre passaggi che utilizzo per ottenere le spese relative alle imposte e al notaio.

1) Il primo è ottenere la rendita catastale: se stai acquistando tramite una agenzia immobiliare sarà l’agente a fornirti questo dato, qualora invece acquistassi da privato puoi recuperare tranquillamente la rendita catastale facendo una visura sull’immobile.

2) Il secondo è quello di ottenere, attraverso uno dei software gratuiti che si possono trovare su internet, l’importo relativo alle imposte di registro. Quindi potrai inserire l’importo della rendita catastale e definire se acquisterai come prima o come seconda casa e il software ti indicherà la cifra necessaria per acquistare quell’immobile.

3) Il terzo è di ottenere dal tuo notaio una lista divisa per fasce di prezzo per capire, in base agli immobili che andrai ad acquistare, quale sarà il costo del suo onorario.

Come saprai nell’attività di investitore immobiliare le tempistiche sono fondamentali: riuscire a formulare rapidamente un Conto Economico e di conseguenza una proposta d’acquisto può fare la differenza tra l’ottenere o meno una nuova operazione di trading immobiliare.

Come sempre spero che le informazioni che ho condiviso con te possano esserti utili nella tua attività di investitore immobiliare.